Pausa caffè #3 |”La ragazza in fuga” di C. L. Taylor

Buongiorno cari lettori, nella pausa caffè di oggi ci dedichiamo ad un thriller psicologico uscito per Longanesi all’inizio di questo mese, a mio parere, uno dei libri da leggere assolutamente se amate questo genere.


fuga

Titolo: La ragazza in fuga

Autore: C. L. Taylor

Editore: Longanesi

Collana: La Gaja scienza

Pagine: 333

Data di pubblicazione: 6 luglio 2017

Prezzo: rilegato € 18,60 / ebook € 8,99

Progetto senza titolo-70

Jo Blackmore sta per correre all’asilo a prendere sua figlia Elise quando una donna si avvicina alla macchina e le chiede un passaggio. Benché sia in lotta da anni con agorafobia e attacchi di panico, Jo decide di essere gentile. Una scelta che rimpiangerà pochi istanti dopo: la sconosciuta, infatti, la chiama per nome, dimostra di sapere chi è suo marito, Max, e ha con sé un guanto che sembra identico a uno di quelli della piccola Elise, di soli due anni. Liberatasi della donna, e in preda all’ansia, Jo corre a prendere Elise e torna a casa, cercando ripetutamente di contattare il marito, un giornalista investigativo del Bristol News. Purtroppo il loro matrimonio è in crisi, anche perché Max considera la moglie instabile e inaffidabile, tanto che non sembra credere alle sue parole riguardo all’aggressione e alle minacce della sconosciuta. Lo sgradevole incontro si trasforma da un giorno all’altro in un vero incubo e la polizia, i servizi sociali e perfino il marito voltano le spalle a Jo e iniziano a sospettare di lei. Nessuno le crede, quando dice che Elise è in pericolo. In un gioco di inganni in cui niente è come sembra, Jo sa che le resta un solo modo per proteggere sua figlia: la fuga.


Quando si perde la fiducia nelle persone che ci sono accanto, quando si ha paura di perdere ciò a cui teniamo più al mondo e ci si sente minacciati persino in casa propria, l’unica soluzione è la fuga. È la storia di Jo, mamma super apprensiva della piccola Elise, e sentirsi minacciata quando soffre da anni di ansia, agorafobia e attacchi di panico è la goccia che fa traboccare il vaso. L’inizio del libro è magistrale: mentre Jo cammina per strada, diretta alla sua auto, tra i suoi pensieri si insinua il rumore dei tacchi di una donna che le è sempre più vicina. Riesce a sentire il suo profumo e il respiro dietro di sè, e qualcosa le dice che la donna rappresenta una minaccia. Ma combattere contro gli attacchi di panico le ha insegnato a mantenere la calma, a respirare e a mostrarsi gentile: è ciò che fa quando la donna si presenta e le chiede un passaggio verso casa, ma una volta in auto, la sconosciuta minaccia apertamente lei e la sua famiglia, lasciandole sul sedile un guantino della piccola Elise. Jo crede che l’incubo sia appena iniziato e tutti i progressi fatti contro le sue ansie vengono meno quando si tratta di proteggere sua figlia, incolpando il marito Max, un giornalista investigativo, per aver scelto di proseguire un lavoro che mette in pericolo la sua famiglia. Max è preoccupato e vede sua moglie cadere nel baratro dell’ossessione giorno dopo giorno, fin quando la polizia trova della droga in casa e decide che Jo non è più in grado di badare ad Elise. Il loro matrimonio, già in crisi dopo la perdita del primo figlio, subisce l’ultimo pesante colpo con quello che Max ritiene essere un grave esaurimento nervoso della moglie, decidendo di vivere separati per un po’ di tempo. Jo è sicura che qualcuno sia entrato a piazzare la droga, ed è convinta che continui ad entrare tranquillamente in casa per minare la sua stabilità mentale. Quando la possibilità di vedersi strappare la figlioletta dalle braccia dai servizi sociali si fa reale, Jo, con l’aiuto della sua amica Helen, decide di fuggire con Elise in Irlanda, l’isola in cui ha vissuto i suoi primi anni di vita con la madre e un padre di cui non sa nulla, di cui sua mamma si è sempre rifiutata di parlarle. Proprio in Irlanda l’attende una verità nascosta per molti anni sul proprio passato, e quando crede di essere in fuga in realtà sta solo tornando a casa. Ma la minaccia che incombe su di lei è reale, non frutto della sua fantasia, come tutti credono, e la raggiungerà anche dove crederà di sentirsi al sicuro.

Un libro che si divora in una serata, perché una volta lette le prime pagine non potrete attendere un altro giorno per scoprire la sorte della protagonista. Paranoia, ansia, psicosi, sono gli ingredienti di questo thriller adrenalinico in cui nulla è come sembra. Per buona parte del libro non sappiamo se stare dalla parte di Jo o se ci sta semplicemente trascinando nel suo vortice ossessivo, e quando scopriamo chi è la reale minaccia tutto cambia.

L’ho apprezzato moltissimo e non posso che consigliarlo!

Godetevi il caffè 😉

Stay imbranation

The imbranation girl

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...