Recensione: “Time Deal” di Leonardo Patrignani

Buon pomeriggio a tutti, oggi vi parlo del nuovo romanzo di Leonardo Patrignani “Time Deal”, uscito per De Agostini il 13 giugno.


kjl

Titolo: Time Deal

Autore: Leonardo Patrignani

Editore: De Agostini

Collana: Le Gemme

Pagine: 475

Data di pubblicazione: 13 giugno 2017

Prezzo: rilegato € 14,90 / ebook € 6,99

Hai promesso di amarla per sempre.
Ma quanto può durare l’eternità?

Il nuovo sorprendente romanzo distopico. Il mito classico dell’eterna giovinezza incontra il tema assolutamente contemporaneo del limite morale del progresso scientifico. Un autore italiano di straordinario talento e di successo internazionale, in corso di pubblicazione in più di 20 Paesi.

Julian ha diciassette anni e vive con la sorellina Sara nella periferia industriale di Aurora, una metropoli soffocata dall’inquinamento e devastata dalle malattie, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente negli ultimi anni. Fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce gli effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali di questo farmaco. Ben presto, la città si spacca in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece si rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce invecchiare secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma la sua ragazza Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E a far luce sugli effetti collaterali del Time Deal.

«Leonardo costruisce una riflessione appassionante sulla tecnologia, il rapporto tra il corpo e l’anima e l’ossessione contemporanea per l’eterna giovinezza.»

LICIA TROISI

«Una lettura imperdibile. Patrignani, una volta ancora, si conferma un maestro di creatività!»

GLENN COOPER


Ci troviamo in un futuro post apocalittico, in cui la terra, così come la conosciamo noi oggi, non esiste più, poichè le armi nucleari hanno raso al suolo ogni cosa e ucciso qualunque forma di vita. Ma un gruppo di scienziati sopravvissuti è riuscito a ricreare un ambiente vivibile per l’uomo sull’isola di Aurora, immersa nell’Oceano Pacifico e lontana da qualsiasi civiltà esistita prima. Nella città di Aurora non esistono più uccelli, né pesci o altre specie animali del vecchio mondo; i cittadini sono rigidamente divisi in gerarchie, rappresentate dai vari quartieri dell’isola; la maggior parte del potere economico e politico è in mano alla TD Pharma, molto più che una società farmaceutica. Durante i primi anni ad Aurora i ricercatori della TD Pharma hanno inventato un nuovo rivoluzionario farmaco, il Time Deal appunto, che una volta assunto arresta l’invecchiamento promettendo una vita eterna.

Processed with VSCO with hb1 preset

 

Il farmaco può essere somministrato a partire dai quindici anni, ma l’immortalità non è garantita: una malattia o un incidente potrebbero essere fatali a chiunque. Inizialmente, il Time Deal aveva un costo altissimo e solo pochi privilegiati potevano permetterselo, ma con il passare del tempo è divenuto alla portata di tutti, facendo crescere così il numero di “affiliati”. Già, perchè la TD Pharma non si è limitata a vendere farmaci, ma ha creato una vera e propria filosofia di vita, che i fruitori seguono come se fosse una religione, riunendosi puntualmente per elogiare gli effetti del Time Deal nei vari “gusci” di Aurora (sorta di edifici adibiti alle riunioni degli affiliati). È proprio questa filosofia, questo continuo lavaggio del cervello da parte della TD Pharma, che molti contestano, oltre al fatto che in città avranno tutti lo stesso aspetto per sempre. Julian è uno di questi: rimasto orfano di entrambi i genitori, si prende cura della sorellina Sara di soli 8 anni e lavora tutto il giorno in una fabbrica per sopravvivere. Da bambino Julian ha conosciuto Aileen Sheridan, figlia di una famiglia facoltosa di Aurora, e da allora i due sono stati inseparabili. Ora però c’è il Time Deal a separarli: Julian si rifiuta di accettarlo mentre ad Aileen è già stato somministrato a quindici anni. Lui andrà avanti, crescerà, invecchierà, lei invece resterà per sempre intrappolata nel corpo di una quindicenne. Da tempo girano strane voci in città, di persone scomparse e di effetti collaterali del farmaco, e quando Aileen inizia ad avvertire frequenti vuoti di memoria e poi sparisce nel nulla, Julian capisce che quelle voci hanno un fondo di verità. E i problemi non arrivano mai da soli: in fabbrica viene imposto l’obbligo a tutti i dipendenti di prendere il Time Deal, ma Julian si rifiuta e viene licenziato. Era proprio ciò che temeva di più, che un giorno si potesse arrivare ad essere “obbligati”. Inoltre, scopre che sua sorella Sara ha ereditato una brutta malattia genetica dalla nonna, per la quale non esistono cure. Eppure, un dubbio si fa strada nella sua mente… e se il Time Deal riuscisse in qualche modo ad arrestare la malattia? Sarà il suo amico d’infanzia Stan ad offrirgli una possibilità: da tempo entrato in un pericoloso giro di contrabbando del farmaco, Stan suggerisce a Julian di unirsi a lui e proprio così otterranno i contatti giusti per scoprire la verità. Verità su Aileen, su dove si trova, su cosa succede a quelli come lei, su Aurora e sul futuro dell’umanità. Un folle piano è già in atto da tempo per trasformare i figli di Aurora in cavie da laboratorio e Julian, Stan e i loro nuovi amici si scontreranno con questa orribile verità. Una corsa contro il tempo in cui l’amore dovrà essere più forte di tutto.

hourglass-620397_1920

 

Se lo dice Glenn Cooper che è una lettura imperdibile, credetemi, fidatevi più di lui che di me. Ma nel mio piccolo, anch’io vi dico LEGGETELO! Tutto il libro ha un ritmo adrenalinico, con continui colpi di scena che mantengono costantemente elevata l’attenzione del lettore. Insomma, a leggere “Time Deal” non ci si annoia affatto! Mi sono piaciuti molto Julian e Stan, mentre il personaggio di Aileen l’ho trovato un po’ scialbo, un po’ noioso: il solito clichè della ragazza ricca con genitori severi, che sogna una vita diversa e si innamora di un ragazzo inferiore a lei per estrazione sociale. La maggior parte dell’azione è però affidata agli altri personaggi, quindi Aileen non è così “disturbante” in fin dei conti. Nel complesso il romanzo mi è piaciuto e lo consiglio a tutti gli amanti del genere distopico!

A presto!

Stay imbranation

The imbranation girl

Annunci

7 thoughts on “Recensione: “Time Deal” di Leonardo Patrignani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...