8 Marzo:”Storie della buonanotte per bambine ribelli”

Buongiorno cari imbranations, oggi non voglio fare gli auguri alle donne, ma a quelle che presto lo diventeranno, a tutte le bambine ribelli che cambieranno la loro vita e, perché no, anche la storia. E voglio fare questo augurio particolare parlandovi di un libro, uscito la scorsa settimana, in cui sono state raccolte cento vite di donne straordinarie sotto forma di favola, per poter augurare la buonanotte alle nostre figlie, sorelle, nipoti, trasmettendogli la consapevolezza che “si può fare”. Cosa? Ma tutto! E le cento donne di cui si parla nel libro ne sono un esempio lampante: nonostante i limiti imposti loro dalle convenzioni sociali, politiche e a volte anche dal loro stesso corpo, nonostante i no e le porte sbattute in faccia sono riuscite a realizzare i loro sogni, ad affermare le proprie idee, compiendo una rivoluzione, chi personale, chi collettiva.

Titolo: Storie della buonanotte per bambine ribelli

Autore: Francesca Cavallo, Elena Favilli

Editore: Mondadori

Pagine: 211

Data di pubblicazione: 28 febbraio 2017

Prezzo: rilegato € 19,00

C’era una volta… una principessa? Macché! C’era una volta una bambina che voleva andare su Marte. Ce n’era un’altra che diventò la più forte tennista al mondo e un’altra ancora che scoprì la metamorfosi delle farfalle. Da Serena Williams a Maiala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kahlo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e ritratte da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. Scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, giudici, chef… esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni. Età di lettura: da 8 anni.

Storie della Buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli e Francesca Cavallo è il libro più finanziato nella storia del crowdfunding: grazie a Kickstarter ha raccolto oltre un milione di dollari da 70 nazioni diverse in soli 28 giorni, per un totale di un milione e 300 mila dollari dal lancio della campagna in aprile 2016 fino a ottobre dello stesso anno.
Uscito nel novembre 2016, ha venduto 90.000 copie nella sua versione originale americana e già prima della sua pubblicazione era stato venduto in Inghilterra, Germania, Brasile, Turchia, Polonia, Messico, Olanda, Tailandia e finalmente arriverà anche in Italia. A oggi il libro è stato tradotto il 12 lingue diverse.
Il progetto ha già ricevuto un largo apprezzamento da parte della stampa internazionale e italiana, soprattutto in quanto strumento di sensibilizzazione nei confronti della questione di genere ed esempio di eccellenza italiana all’estero.

In ordine alfabetico, partendo da Ada Lovelace, matematica inglese, fino a Zaha Hadid, architetta irachena, incontriamo una schiera di donne provenienti da tutto il mondo, da qualsiasi epoca e da qualunque ambito della vita. Modelle, inventrici, ballerine, attiviste, pittrici, scrittrici, regine, chef, cantanti, spie, scienziate, così diverse eppure unite da un unico aspetto della loro vita, l’aver abbattuto le barriere, visibili e invisibili, che il resto del mondo aveva loro costruito attorno. Alcune hanno seguito il proprio cuore, altre l’istinto; alcune sono state, in rari casi, appoggiate, altre sono state sole nel loro percorso; alcune sono giunte inermi al loro obbiettivo, altre hanno dovuto pagare con la propria vita. Ma ciascuna di loro non si è mai arresa, nessuna ha pensato di valere meno di un uomo o di un’altra donna.Il significato di questo 8 marzo non è solo lottare per la parità sessuale nei vari ambiti della vita, ma anche considerare e valorizzare la propria unicità e diversità, perché uomo e donna sono esseri diversi, fisicamente e psicologicamente, è questa la realtà, e non potranno mai essere uguali. Le donne hanno delle qualità che le rendono uniche, ed è su questa unicità che dovremmo lavorare ed è ciò che dovremmo insegnare alle nostre bambine. Le cento vite raccontate nel libro sono un grande esempio di questa unicità che rende le donne forti, caparbie e inimitabili. Vi ho detto che sono raccontate sotto forma di favole, poiché la maggior parte inizia con il consueto “C’era una volta…”, ma io credo che, oltre a leggerlo alle bambine, dovremmo tenere questo libro sul comodino e raccontare qualche storia a noi stesse prima di andare a letto.

Vediamo ora come si presenta il volume:

aprendo abbiamo la possibilità di scrivere il nostro nome, ed è una cosa carinissima perché mi ricorda proprio i miei libri da bambina!

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Dopo la prima pagina a colori ( che adoro!!! Ma quanto è bello il lettering del titolo???), iniziano le varie biografie in forma di favola, che troverete sulla sinistra, mentre nella pagina a destra vi è l’illustrazione dedicata alla donna in questione, realizzata da una delle 60 illustratrici di tutto il mondo che hanno preso parte al progetto. Ora, potrete immaginare da voi alcuni nomi che certamente compariranno tra le cento donne scelte, ma io non resisto e devo assolutamente mostrarvi alcune delle mie preferite. Su tutte, per me, vince lei, Artemisia Gentileschi, una figura che ho sempre amato:

Processed with VSCO with a5 preset

E poi ci sono le mie adoratissime sorelle Brontë!

Processed with VSCO with a5 preset

Non poteva mancare una grandissima donna italiana come Margherita Hack, ma all’interno troverete anche Maria Montessori, Rita Levi Montalcini e tante altre.

Processed with VSCO with a5 preset

Mentre per quanto riguarda le illustrazioni, sono tutte bellissime eh, ma ce ne sono alcune che mi hanno mandata in visibilio!!!

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with a5 preset

Bellissima anche la pagina dedicata a Hillary Clinton!

Processed with VSCO with a5 preset

La chicca finale sono due pagine bianche da riempire a vostro piacimento con la vita di una donna per voi straordinaria, che potrebbe essere vostra madre, vostra nonna oppure voi stesse! 😉

Dunque, oggi invece di regalare mimose regalate questo libro a una donna importante nella vostra vita, che sia la mamma, la zia, l’amica, la vicina di casa, ne sarà sicuramente più soddisfatta! Ma regalatelo anche ai mariti, fidanzati, figli, fratelli, perché capiscano la nostra visione del mondo!

Voglio chiudere questo post con il bellissimo augurio racchiuso nel libro:

Processed with VSCO with s3 preset

A presto!

Stay imbranation

The imbranation girl

Annunci

8 pensieri su “8 Marzo:”Storie della buonanotte per bambine ribelli”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...