Letture natalizie!

Buon pomeriggio cari imbranations, oggi parliamo di libri natalizi da leggere e da regalare! Partiamo subito:

Il più classico dei classici a Natale, lui, riproposto da Garzanti in una nuova edizione dalla copertina natalizia un po’ vintage, ideale da regalare!

NZO-75.jpeg

Titolo: Canto di Natale

Autore: Charles Dickens

Editore: Garzanti

Collana: I grandi libri

Pagine: 113

Data di pubblicazione: 1 dicembre 2016

Prezzo: tascabile € 4,90 / brossurato € 5,95 / rilegato € 22,50 / eBook € 2,99

Ebenezer Scrooge, arido e spilorcio finanziere londinese, odia il Natale. Lo considera – anzi – tempo perso, e un ostacolo al proprio arricchimento. Ma la notte della Vigilia, dopo una giornata passata alla scrivania senza nulla concedere all’atmosfera festosa che lo circonda, riceve la visita di tre spiriti: quello del Natale passato, quello del Natale presente e quello del Natale futuro. Nel corso di un fantastico viaggio che farà rivivere a Scrooge tutte le tappe della propria vita e intravedere un ben misero futuro, gli spiriti riusciranno ad aprire i suoi occhi a sentimenti di generosità e amore. Il Canto di Natale non è però solo una favola a lieto fine. E anche uno degli esempi meglio riusciti di critica sociale di Dickens, oltre che una delle più famose e commoventi storie sul Natale.

Altro grande classico di Natale è senza dubbio “Piccole donne”, ma quest’anno potremo leggere una serie di racconti natalizi della stessa autrice, Louisa May Alcott, che ci propone sempre la Garzanti:

NZO-79.jpeg

Titolo: Racconti di Natale

Autore: Louisa May Alcott

Editore: Garzanti

Collana: I grandi libri

Pagine: 125

Data di pubblicazione: 24 novembre 2016

Prezzo: tascabile €6,90 / eBook €0,99

Il volume raccoglie i più bei racconti dedicati al Natale dall’autrice di “Piccole donne”. Alle indimenticabili pagine del suo romanzo capolavoro – in cui Jo e le altre “piccole donne” vivono i magici momenti d’attesa della Vigilia – si affianca qui, tra gli altri, il commovente Che cosa può fare l’amore, in cui gli ospiti di un pensionato si riuniscono per offrire a due ragazze meno fortunate un momento di festa e di gioia. Apprezzatissimi in vita dell’autrice, questi racconti di Louisa May Alcott ci regalano un intenso e avvincente spaccato della vita nell’America dell’Ottocento e riassumono in sé, attraverso il richiamo a valori come generosità, benevolenza e amore, lo spirito senza tempo del Natale. Completano la raccolta: La scelta di Kate, Una ragazza tranquilla, Il Natale di Tilly, Il racconto di Rosa, La teiera di Mrs. Podgers.

NZO-76.jpeg

Titolo: Un Natale tutto per sé. Racconti di scrittrici tra Otto e Novecento

A cura di: Sara De Simone

Editore: Croce Libreria

Collana: L’oziosapiente

Pagine: 149

Data di pubblicazione: 24 novembre 2016

Prezzo: brossurato € 16,00

I racconti di “Un Natale tutto per sé” attraversano l’intera Europa per arrivare fino agli Stati Uniti. Dieci scrittrici raccontano il loro Natale, quello passato su un marciapiede innevato o quello al caldo di un camino scoppiettante, quello trascorso nella solitudine austera di un convento o quello a una tavola imbandita a festa. Natali tutti diversi, ognuno con le sue tradizioni, le sue leggende, i suoi misteri che invitano i lettori a immergersi nell’atmosfera, ora sacra ora profana del giorno più importante dell’anno. Una raccolta, che si pregia di alcuni inediti, in cui le voci più importanti della letteratura mondiale – Alcott, Gaskell, Pardo Bazàn, Colette, Mansfield – e quelle di alcune grandi protagoniste della letteratura italiana – Cordelia, Haydée, Messina, Serao, Deledda – si alternano per commuovere, emozionare, divertire e far riflettere. Un regalo da mettere sotto l’albero di Natale, sì, ma anche un piccolo “albero genealogico” della letteratura delle donne in cui le parole e le storie di scrittrici molto diverse fra loro s’incontrano e intrecciano in una fantasmagoria di punti di vista. Un coro polifonico di voci eccezionali in visita a chi legge… perché durante la notte di Natale tutto può succedere.

Io lo trovo meraviglioso! Indicato per tutti gli amanti dei classici femminili otto/novecenteschi.

NZO-77.jpeg

Titolo: Storie di Natale

Autori: Calaciura, Camilleri, Cataluccio, Giménez-Bartlett, Manzini, Recami, Stassi

Editore: Sellerio

Collana: La memoria

Pagine: 299

Data di pubblicazione: 24 novembre 2016

Prezzo: brossurato € 14,00 / illustrato € 8,50 / eBook € 9,99

Una grande conchiglia sonante è il simbolo del Natale di Tridicino, pescatore di Vigàta, nella storia di Andrea Camilleri, decisamente mitico-mediterranea, in contrasto con lo spirito fiabesco e invernale. Anche i racconti che seguono parlano di Natali straordinari, e fuori dai migliori (o dai peggiori e più comuni) sentimenti, immaginati da alcuni tra i più originali scrittori del momento. Quello di Giosuè Calaciura è forse un racconto morale sulla diversità e la sua conciliante poesia. Antonio Manzini, intreccia una Vigilia beffarda ai danni di un poveraccio vittima dell’ingiustizia, di classe, dell’amore. L’eroe natalizio di Fabio Stassi è un detenuto in trasferimento verso un’isola. In un laboratorio misterioso nel mare greco si svolge l’avventura onirico virtuale inventata da Francesco Cataluccio. Il pranzo di Natale nell’autogrill isolato nella neve è comico assurdo e cinicamente ironico, specchio autentico dell’umanità come è per Francesco Recami. Alicia Giménez-Bartlett rappresenta un Natale borderline, claustrofobico, come può essere quello con la sola compagnia casuale di una fanatica religiosa. Così “Storie di Natale” forma un campionario molto vario delle versioni possibili del classico racconto: un Natale che persiste perché non può che resistere nel desiderio di ognuno, ma si sfilaccia, si deforma, si modella sulle vite d’oggi.

NZO-78.jpeg

Titolo: La volpe alla mangiatoia. Una favola di Natale

Autore: Pamela Lyndon Travers

Editore: Sellerio

Collana: Il divano

Pagine: 96

Data di pubblicazione: 1 dicembre 2016

Prezzo: tascabile € 10,00

«Natale è arriva-a-a-to / Natale è arriva-a-a-to/Il Re d’Israele è na-a-a-to, cantavano i ragazzi del coro, lanciando, come strilloni musicali, la lieta novella per tutta la cattedrale fin su nella vasta cupola oscura. Il silenzio piombò come un tuono, e fu rotto soltanto da uno scalpiccio di scarpe nere sotto rosse tuniche e da un decoroso schiarirsi di gole, quasi apologetico, ehm, ehm, ehm, giù per tutta la fila. Poi il maestro del coro alzò il dito. Come ipnotizzato il coro stette a fissarlo raccogliendo il fiato per il prossimo sforzo. Il dito si agitò: uno, due! Ed ecco i narratori della novella, così vecchia e così nuova, partirono ancora una volta, a voce spiegata, a raccontarla in una diversa versione». P. L. Travers (1899-1996) è la creatrice di Mary Poppins: una decina di libri dal 1934, amati da generazioni. Scrisse anche poesie e saggi. E racconti sparsi in cui l’umore, severo, paradossale, affettuoso, di quel personaggio è dominante. Come questo del 1962 che inscena la prima messa di Natale dopo la fine della guerra nella cattedrale di St Paul a Londra. Frutto inatteso della suggestione, una selvaggia volpe rossa porta al Bambino un dono che solo lei può dare, circondata dall’inutile disprezzo dei mansueti animali della mangiatoia. Una vicenda della natività dal punto di vista di Reynard, la volpe; mentre corrono i commenti di tre bambini, magnifici nel loro tagliente umorismo naturale. Dalla penna di una scrittrice che sapeva ripetere la geniale facoltà infantile di spremere il surreale dalla realtà.

Questo sarà mio. Chi ha amato “Mary Poppins” non può certo perdersi questa bellissima favola natalizia della stessa autrice!

Che dite, vi piacciono questi libri? E ce ne sono ancora molti altri da mostrarvi, perciò stay tuned…anzi, stay imbranation 😉

The imbranation girl

Annunci

2 pensieri su “Letture natalizie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...