Teaser Tuesday #15

Buongiorno cari imbranations, e bentornati all’appuntamento con la rubrica del martedì!

Teaser Tuesday è una rubrica del martedì ideata dal blog Books and a Beat, con lo scopo di incuriosire voi che ci seguite riguardo alle nostre letture del momento:

  • prendere il libro che state leggendo
  • aprite ad una pagina a caso
  • condividete alcune frasi contenute in quella pagina
  • fate attenzione a non includere spoiler!
  • condividete anche il titolo e l’autore, in modo che gli altri partecipanti possano aggiungere il libro alla loro lista dei “TBR” (to be read=libri da leggere) se gli è piaciuta la vostra anteprima.

NZO-39.jpeg

Data di pubblicazione: 8 novembre 2016

Pagine: 318

Prezzo: cartaceo €14,90 / eBook € 6,99

“Voglio che tu ti conceda qualcosa di unico, di indimenticabile.” E cosa c’è di più unico di una dolcissima, improvvisata “vacanza romana”? Alice, studentessa americana affamata di arte e bellezza, non ci pensa due volte a seguire il consiglio del suo professore: alla vigilia del fidanzamento con l’uomo perfetto, parte per la Città Eterna con la voglia di vivere e osare che le ribolle nel sangue. L’anziana Constance, intanto, è in città per disperdere le ceneri dell’amato marito dal Ponte Sant’Angelo, dove tutto – segreti compresi – ebbe inizio più di quarant’anni fa. Meg e Alec, infine, facoltosa coppia residente a Los Angeles, è a Roma per un capriccio di lei, disposta a tutto pur di rintracciare un artigiano dal talento inimitabile. Ma le torbide acque del Tevere riportano a galla antichi ricordi e verità troppo a lungo sepolte. Tra equivoci, imprevisti, amori che sbocciano ed altri che sembrano giunti al capolinea, riuscirà il destino a mescolare le carte e riaprire i giochi del cuore? Sei personaggi, tre storie solo apparentemente distanti, collidono e si intrecciano nella città più bella del mondo. Perché le vie dell’amore sono infinite. E portano tutte a Roma.


“August e Alice guardarono la foto sullo schermo del telefono. Le loro teste si sfiorarono per un attimo prima che entrambi si rendessero conto, nello stesso momento, che si stavano toccando. Si scostarono subito.

«Te la mando. Mi dai il numero?» chiese lei.

August capì che stava preparandosi ad andarsene. Sapeva che avrebbe dovuto lasciarla andare, e anche che il concetto di «lasciar andare» non significava niente, in fondo; perché in fondo, lui non l’aveva mai avuta. Una vocina interiore gli gridava di cogliere l’attimo, di non farsi sfuggire l’occasione, di bloccarla, in qualche modo; ma un’altra vocina gli mise davanti due ostacoli enormi: numero uno, lei era fidanzata con un altro; numero due, era fuori dalla sua portata. Capì che se le avesse dato il suo numero non sarebbe stato un inizio, ma la fine; lei gli avrebbe inviato la foto, e con questo avrebbe dato per concluso il loro breve incontro. Naturalmente avrebbe potuto chiamarla lui, ma le sue esperienze in campo amoroso gli suggerivano che avrebbe colto subito il tono riluttante nella voce di lei, si sarebbe sentito un idiota e avrebbe detto qualcosa di molto molto stupido. Quindi: o adesso o mai più. Perciò, invece di darle il suo numero le diede un’idea. «Hai presente quando passi una gran bella serata e ti ritrovi ubriaca fradicia a raccontare qualcosa a qualcuno che non conosci? Vi scambiate il numero, ma poi ti svegli il giorno dopo e ti rendi conto che quello che credevi fosse stato un magnifico scambio tra due persone, in realtà è stato solo lo sproloquio di due persone ubriache perse». Sentiva di avere il vento in poppa, colto da un’improvvisa ispirazione, proprio nel momento giusto. «Ti senti costretto a chiamare questo tizio, ma non vorresti farlo. E finisci per rovinare quella che avrebbe potuto essere una parentesi piacevole, se solo avessi lasciato che le cose seguissero il loro corso». Alice non aveva mai vissuto una serata del genere, ma capì cosa intendeva dire August. E le piacque il buffo modo in cui lo disse. «Quindi?» chiese asciutta. A lui bastò per sapere di avere catturato il suo interesse, e si fece forza.”

∼ pag.91, “Un giorno a Roma per innamorarsi” di Mark Lamprell, edito da Bookme.

Un libro molto carino, indicato per i romantici e per gli amanti della città eterna!

Alla prossima settimana! 😉

Stay imbranation

The imbranation girl

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...