Teaser Tuesday #11

Buon pomeriggio cari lettori, nella rubrica di oggi mi beccate a leggere “The Quick”, il primo romanzo di Lauren Owen ambientato in una Londra misteriosa e fumosa di fine ‘800.

Teaser Tuesday è una rubrica del martedì ideata dal blog Books and a Beat, con lo scopo di incuriosire voi che ci seguite riguardo alle nostre letture del momento:

  • prendere il libro che state leggendo
  • aprite ad una pagina a caso
  • condividete alcune frasi contenute in quella pagina
  • fate attenzione a non includere spoiler!
  • condividete anche il titolo e l’autore, in modo che gli altri partecipanti possano aggiungere il libro alla loro lista dei “TBR” (to be read=libri da leggere) se gli è piaciuta la vostra anteprima.

nzo-35

“Alla fine, due ore e una seconda bottiglia più tardi, arrivarono alla conclusione che la stesura definitiva della commedia di James sarebbe stata lasciata davanti alla porta dell’abitazione di Oscar Wilde come un trovatello. Per le scale James chiese scusa a se stesso per le conseguenze di quel gesto avventato e seguì Christopher fuori nell’oscurità. Con sua sorpresa, era una notte piuttosto mite. Il cielo si era schiarito e c’era un’aria fresca che a James pareva di non avere mai respirato a Londra. Aveva quasi dimenticato che era primavera. Portava al collo un’orrenda sciarpa a scacchi gialli e verdi regalatagli da Mrs Chickering ma, visto il clima, se la sfilò e la ripose in tasca. Aveva incartato e legato il manoscritto con della corda da pacchi e ne sentiva il peso, piacevole, sotto il braccio. Una carrozza li accompagnò per un pezzo, finché non si resero conto di non avere denaro a sufficienza per l’intero percorso, benché fosse piuttosto breve. Furono poco cerimoniosamente depositati su Fulham Road davanti un elegante semicerchio di alte abitazioni bianche, quindi il vetturino s’allontanò con un grugnito di disapprovazione. Una volta sul marciapiede il mondo parve ondeggiare un poco, come se stessero camminando sul ponte di una nave. A James cadde la sciarpa di tasca e Christopher la raccolse, rifiutandosi di restituirgliela drappeggiandosela intorno al collo. Di notte riusciva sempre a far sembrare la città un parco di divertimenti, una sorta di giardino delle meraviglie fatto di pietra e mattoni. In sua compagnia si provava il desiderio di vagare per le strade di Londra fino all’alba.”

∼ pp. 102-103 “The Quick. Misteri, vampiri e sale da tè” di Lauren Owen, edito da Fazi Editore.

Lo sto terminando, quindi non voglio anticiparvi nulla e dirvi tutto nella recensione che arriverà tra breve!;)

Stay imbranation

The imbranation girl

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...