Recensione: “L’abbraccio perfetto” di Kempes Astolfi

Buon pomeriggio cari lettori, oggi vi propongo la recensione del romanzo di Kempes Astolfi, intitolato “L’abbraccio perfetto”, edito da Prospettiva Editrice. Non conoscevo l’autore e non avevo mai letto nulla di suo, per cui lo ringrazio per avermi inviato una copia  del suo libro.

f183b035-961f-443b-9876-f67237bda6f3

Titolo: L’abbraccio perfetto

Autore: Kempes Astolfi

Editore: Prospettiva Editrice

Collana: Lettere

Data di pubblicazione: 6 dicembre 2013

Prezzo: brossurato € 14,00 / eBook € 4,99

“Può un legame temporaneo rimanere per sempre nelle menti delle persone?
È il momento da vivere fuori dagli schemi, che regala emozioni uniche.
Il Mondo cambia ad una velocità vertiginosa e le persone cambiano di conseguenza.
Cosa c’è di meglio di una serata in cui il tuo incontro rimane perfetto, impeccabile?
Una persona ha fatto una scelta unica, figlia del coraggio: lanciare un segnale dai profondi valori in una società che accoglie sempre più la superficialità tra le proprie fila e la contestualizza come normalità.
Come può un uomo rendere indimenticabile un banale primo approccio?
Una giornalista caduta nella tela del ragno indaga su qualcosa di prevedibile, che scopre diventare incredibile sotto i suoi occhi.
Mistero, fascino, attrazione, azione, imprevisti.
Una catena di eventi sfiderà il Destino: nulla accade per caso.
Nulla accade, se non all’insegna di un uomo, che non ha un nome.

IMG_5280-1.JPG

Il protagonista del libro è un uomo del mistero, affascinante, che gira il mondo in lungo e in largo, e che passa ogni notte con una donna diversa. Ma non è come vi immaginate. Quest’uomo ha una precisa missione da compiere e deve mantenere sempre un profilo molto basso per non farsi riconoscere. Un uomo senza nome, un’identità genuina che ama le donne, nel modo più tenero in cui si può amare una donna. Esiste davvero l’uomo giusto là fuori? Quello che ti parla e soprattutto ti ascolta, ti rispetta e ti fa sentire unica? J, è così che si fa chiamare, ne è convinto, ed è convinto che le donne abbiano perso la speranza in questo senso, così diventa una sorta di supereroe dei nostri giorni. Ma cosa fa esattamente? Nessuno lo sa…Il procedimento è sempre lo stesso, al mattino la prescelta di turno si sveglia in camera sola, e a ricordarle la notte appena trascorsa c’è solo un bigliettino. Anche Amanda Lisetti è caduta nella rete dell’uomo misterioso, solo che, a differenza delle altre, lei non riesce proprio a toglierselo dalla testa, così apre un blog in cui racconta la propria esperienza. Ben presto inizia a raccogliere molte testimonianze simili alla sua di donne sparse in giro per il mondo, accomunate dall’aver passato una notte indimenticabile con l’affascinante J. Il blog cresce in maniera esponenziale, e grazie al passaparola viene notato e Amanda scelta da importanti testate giornalistiche di New York per seguire più da vicino le vicende dell’uomo misterioso, di cui tutti ormai vogliono conoscere l’identità. La carriera di giornalista di Amanda spicca il volo e finalmente sente di potersi affermare e realizzare. Ma la fama, il successo, la carriera, sono davvero le motivazioni che la spingono alla ricerca di questo fantasma? O è qualcos’altro?

Come ho già detto ringrazio molto l’autore per avermi permesso di leggere il suo romanzo, purtroppo però non è scattato quel qualcosa che mi fa appassionare ad una storia. L’ho trovato un po’ troppo lento nel modo di procedere e a volte la storia sembrava ristagnare e girare in tondo sempre allo stesso fatto. La storia è molto carina, dolce, però secondo me poteva essere condensata in meno pagine. Questo ovviamente è solo il mio modesto parere di lettrice, nulla toglie il fatto che voi potreste apprezzarlo di più. A volte conta molto il momento in cui affrontiamo certe letture, e magari questo è stato il momento sbagliato per me per leggere questo libro, non so. Al di là di questo però vorrei segnalarvi un’iniziativa molto carina dell’autore: in poche parole potete scrivere delle frasi che verranno poi selezionate e inserite nel suo prossimo libro. Vi basterà andare sul sito dello scrittore kempesastolfi.com iscrivervi alla newsletter e riceverete l’anteprima gratuita del nuovo libro insieme alle istruzioni per partecipare.

Come sempre mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate del libro, della descrizione, oppure sapere se lo avete già letto. 😉

A presto!

Stay imbranation

The imbranation girl

Annunci

2 pensieri su “Recensione: “L’abbraccio perfetto” di Kempes Astolfi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...